mercoledì 21 marzo 2012

Che vita sarebbe senza i colori?

E finalmente è arrivata la primavera!
Non se ne poteva più del grigiore e del freddo, finalmente le giornate inizieranno a farsi più lunghe, tutto è più triste al buio e la voglia di fare qualsiasi cosa è sempre poca.
Già inizio a pensare alle passeggiate in bici sotto il sole, con i profumi della natura *__*
E finalmente vedere un po' di colore in giro!
Non capisco perché in inverno tutti tendono a vestirsi con colori scuri, il tempo è già abbastanza grigio di suo.
Io infatti per risollevarmi il morale nelle giornate di pioggia, ho comperato un ombrello colorato, lilla  (uno dei miei colori preferiti) con dei piccoli pois bianchi, davvero carinissimo, quando lo presi addirittura non vedevo l'ora che piovesse un pochino per sfoggiarlo XDD
Questo è uno dei tanti modi in cui Muriomu dipinge il mondo di rosa .


E lo stesso vale per tutti i vestiti, soprattutto per i cappotti, perché comperarli  scuri? Se ci avete fatto caso la maggior parte delle persone ha cappotti scuri, neri o marroni.
Ovvio un cappotto nero non può mancare mai, ma io oltre a quello nell'armadio ne ho anche di colorati, soprattutto uno rosa di cui vado particolarmente orgogliosa ^_^
E tutto questo discorso mi ha fatto venire in mente un film che ho visto un po' di tempo fa ovvero Equilibrium


La trama è molto semplice, per secoli la civiltà nel nostro pianeta non ha fatto altro che distruggersi con guerre per motivi vari, questi hanno sempre e comunque a che fare con i desideri di potere e vendetta, quindi con le emozioni.
Si arriva dunque a quella che sembra la soluzione, un siero che non fa altro che annullare tutti i sentimenti, sia quelli buoni che quelli cattivi.
Siamo nel futuro e la popolazione è ormai obbligata ad auto iniettarsi giornalmente questo siero.
Libri, arte e musica sono severamente vietati e provare sentimenti è un crimine punibile con la morte, così come non assumere la dose quotidiana del medicinale.
Ora senza continuare a raccontarvi l'evolversi del film (che comunque vi consiglio di vedere) la cosa che subito mi ha colpito guardandolo è stata appunto l'assenza di colore, all'infuori delle tonalità scelte come legali.
Scegliere un colore di propria iniziativa, per gusto personale, sarebbe legato alla nostra sfera emotiva, allo stato d'animo e quindi ai sentimenti, sarebbe dunque illegale per il mondo sopra descritto.
Quindi niente rosa, nessun colore pastello T__T
E che mondo sarebbe senza colori? Senza emozioni?
Niente fantasia, niente amore, né libri né arte, solo automi privi di qualsiasi trasporto ed emozione che li rendesse umani.
Ora non ricordo, come nel film si fossero tutelati dalla primavera che per fortuna ci riempie spontaneamente di tantissimi colori vivaci, non ricordo come avessero ovviato il problema, forse potando tutte le piante della terra XD
Ricordo però le architetture assolutamente minimaliste e dal look total white, anche gli arredi essenziali, e le finestre coperte da carta in modo da far passare solo la luce senza però permettere di vedere il paesaggio esterno.
Un mondo in cui non mi sarebbe per niente piaciuto vivere, anche se prendendo il siero avrei perduto anche il gusto, e la mia opinione personale, però credo che probabilmente avrei scelto di stare dalla parte dei ribelli, una fuorilegge, che vive nei bassifondi della città tutta vestita di rosa XDD




11 commenti:

  1. io ho un giubbino lilla *w*
    solo che è zozzo e pulirlo mi costa più che comprarne un altro...
    da ikea vendono ombrelli super coloratissimi a 2-3 euro, e sono anche resistenti, a me dura da anni quello rosa a pois bianchi ^^
    poi hai mai pensato alle auto? tutte bianche/nere/grigie? santo cielo che schifo le auto grigie!!!
    la mia è rosso acceso, ed è rossa solo perchè nel listino non c'erano il fucsia o il viola...

    RispondiElimina
  2. che bella questa pupettina!!!evviva il rosaaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  3. Credo che molti usino i cappotti scuri per evitare che si sporchino ogni dieci minuti. In realtà basta poco per dare una nota di colore, tipo aggiungere sciarpe e guanti dai colori vivaci ^^
    Il film mi ispira, vedrò di recuperarlo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, il film fa pensare, lo consiglio ^.^

      Elimina
  4. Io ho un cappotto rosa e per tantissimi anni ho avuto solo piumini bianchi ^__^ e anche gli ombrelli: viola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ bello io amo il mio cappotto rosa, il mio è un rosa scuro, mi piacerebbe anche averne uno rosa confetto *_*

      Elimina
  5. @Violet: Infatti appena vedo una macchina fucsia (ne ho vista qualcuna, smart soprattutto) o rosa (di questo colore solo le smart) rimango imbambolata ed esclamo "che bella quella" XDDD

    RispondiElimina
  6. Io in inverno solitamente non vesto solo dei colori scuri, anzi mi piace variare anche con capi colorati che adoro. ^^
    Comunque anch'io non vedevo l'ora arrivasse la primavera, nonostante le allergie che mi beccherò. XD Ma non importa... non vedo l'ora di indossare capi molto più leggeri e colorati, ovvio. ^w^
    Evviva i colori e il sole che mi mette sempre di buon umore, nonostante i casini che ho a casa. :D

    RispondiElimina
  7. Sono proprio contenta che sia arrivata la primavera, è così bello camminare per le strade con il sole, o starsene in piazza o in un parco a leggere un libro o a chiacchierare in compagnia! Per quanto riguarda i colori tendo a vestirmi di scuro in inverno, non sempre nero però, ma anche viola o color cioccolato, mentre lascio la sperimentazione ai periodi estivi. Il film non l'ho visto ma mi ha ricordato un altro film "Orwell 1984" in cui il Partito sorvegliava tutti e impediva ogni atteggiamento libero tra cui anche la possibilità di provare sentimenti.

    RispondiElimina
  8. Il minimalismo e l'assenza di colore decisamente non fanno per me.

    RispondiElimina

♥ Dimmi la tua ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...